Cerca
  • Redazione

Luglio 2018: il mese degli animali misteriosi (e mitici)


Articolo di Giuseppe Stilo


Le concentrazioni di avvistamenti più o meno ambigui di "animali misteriosi" sovente avvengono d'estate.


E' quello che sta succedendo anche quest'anno nel nostro Paese. Si tratta di casi in cui circolano voci e sono riferite testimonianze su animali "normali", cioè non su veri e propri "mostri" inesistenti per la zoologia (si pensi al mito del chupacabra), ma su specie esistenti, però estranee all'ambiente in cui sono avvistati, oppure pericolose, o magari rarissime o, ancora, collocate in contesti e situazioni insolite, strane.


Le voci sugli animali misteriosi in Italia nel mese di luglio 2018 sono state dominate dal coccodrillo di Maccarese, che tuttavia dopo un paio di settimane di cronache importanti intorno al giorno 19 sembra essere un po' scomparso dai radar.


Il super-rettile è stato sostituito, anche se in tono mediaticamente minore, dal ritorno su vasta scala di una categoria di animaloni leggendari che era parsa leggermente appannata negli ultimi anni: quella dei "felini misteriosi", che da decennio la fanno da padroni nelle cronache di questa vasto contenitore leggendario, quello delle bestie fantomatiche.


Non stiamo a menzionarvi le tante edizioni cartacee dei giornali locali su questi casi recenti e vi rimandiamo per i dettagli soltanto a qualche fonte digitale linkata qui di seguito.


Il 16 luglio le ripetute stragi di galline nella zona di Cantù Asnago (Como) sono state attribuite dai media ad un "puma" fantasma, mentre il 10 dello stesso mese un altro "puma" era stato ripreso in una seconda località del Comasco, Carimate (ma a dire il vero già nelle immagini sembrava una volpe).


Il 20 la paura del puma si spostava più ad ovest, a Gornate Olona e a Castiglione Olona (Varese), ma lì i Carabinieri forestali hanno parlato di semplici tracce di ungulati e della mancanza di qualsiasi riscontro della presenza in zona di grossi felini.


Il 22 è stata la volta di una pantera a Porto Cervo, in Sardegna, ma stavolta i Carabinieri forestali hanno trovato subito il responsabile dell'allarme: un normale, anche se pasciuto, gatto selvatico.


Il 22-25 luglio, la psicosi della pantera (comprensiva di fotografie) è riesplosa dopo un anno (c'erano già stati casi analoghi) anche a Guardiagrele (Chieti), con avvistamenti in successione.


Infine, dal 25 luglio, gli avvistamenti del "puma" e la conseguente caccia della Polizia provinciale si sono riaccesi in provincia di Como, in particolare intorno a Cantù Asnago.


A parte l'evento di Porto Cervo, tutti gli altri animali misteriosi sono tornati nel niente, ma vivissimi nelle discussioni e nelle illazioni - divise, come sempre, fra la certezza di alcuni e l'ironia social di altri.


Circa il tema dei "felini misteriosi", tre giorni fa Paolo Toselli ha twittato rivelando il suo desiderio di realizzare un libro sull'argomento.


Voi avete notizie di animali misteriosi nelle vostre zone? Ci interessano! Contattateci: centro@leggendemetropolitane.eu.

612 visualizzazioni

Centro per la Raccolta delle Voci e Leggende Contemporanee (CeRaVoLC) - 2018